Titoli Temi

  • Sorgenti di radiazione utilizzate in diagnostica clinica: funzionamento, utilizzazione.
  • Interazione radiazione ionizzante con materia in un range di energia di imaging medico.
  • Sorgenti radiazione utilizzate in terapia: funzionamento e utilizzazione.
  • Interazione radiazione elettromagnetica con materia in un range di energia di interesse medico.
  • Descrivere un sistema di imaging digitale di interesse medico.
  • Descrivere un rivelatore per radiazione elettromagnetica suscettibile di uso dosimetrico.
  • Principi fisici del calcolo delle schermature delle radiazioni ionizzanti.
  • Esempi di strumentazione fisica nelle applicazioni biomediche.
  • Camere a ionizzazione e contatori proporzionali.
  • Descrivere i meccanismi di interazione radiazione-materia in un range energetico a scelta, riferendosi particolarmente alla materia biologica.
  • Descrivere un sistema di acquisizione ed elaborazione di immagini utilizzato o utilizzabile in diagnostica medica.
  • Descrivere i principi di funzionamento di un apparato per dosimetria in un campo di applicazione a scelta.
  • Il candidato descriva un apparato strumentale di particolare interesse in fisica medica oppure in fisica ambientale, soffermandosi sui principi di funzionamento e descrivendone in dettaglio un' applicazione specifica.
  • Radiazioni elettromagnetiche: sorgenti, interazioni con la materia biologica ed apparati di rivelazione. Dopo un inquadramento generale descrivere in dettaglio un esempio rilevante in fisica medica o in fisica ambientale. 
  • Strumentazione Fisica nelle applicazioni biomediche e ambientali. Il candidato descriva a sua scelta un apparato, discutendone i principi di funzionamento, le problematiche sperimentali ed alcune possibili applicazioni.
  • Discutere una specifica misura in fisica medica oppure in fisica ambientale con particolare riguardo alle problematiche connesse con l'acquisizione e l'elaborazione dei dati.
  • Facendo riferimento ad una applicazione specifica in fsica medica o in fisica ambientale, descrivere un esempio di trattamento di segnali o di immagini evidenziando gli obbiettivi da raggiungere e le tecniche utilizzate.
  • In Fisica Medica e/o in Fisica Ambientale si sfruttano vari fenomeni fisici quali: l'interazione dei raggi X e delle particelle cariche con la materia, la propagazione dei suoni, degli ultrasuoni e dei campi elettromagnetici, la risonanza magnetica, l'emissione di raggi gamma e di positroni da parte di radioisotopi, etc.. Il candidato descriva brevemente alcuni di questi fenomeni, e discuta in dettaglio una applicazione specifica in Fisica Medica o in Fisica Ambientale con particolare riferimento alle problematiche sperimentali.
  • In Fisica Medica e/o in Fisica Ambientale si sfruttano vari fenomeni fisici quali: l'interazione dei raggi X e delle particelle cariche con la materia, la propagazione dei suoni, degli ultrasuoni e dei campi elettromagnetici, la risonanza magnetica, l'emissione di raggi gamma e di positroni da parte di radioisotopi, etc.. Il candidato descriva brevemente alcuni di questi fenomeni, e discuta in dettaglio una applicazione specifica in Fisica Medica o in Fisica Ambientale con particolare riferimento alle problematiche di simulazione e/o di analisi dei dati.
  • L'imaging biomedico si avvale di varie metodiche per risolvere spazialmente dettagli anatomici e funzionali nella materia vivente: Radiologia planare e Tomografia a raggi X, Risonanza Magnetica Nucleare, Medicina Nucleare ed altri. Sulla base dei meccanismi fisici e delle tecniche sperimentali attualmente disponibili, discutere i limiti di risoluzione spaziale ottenibili per una o piu' di tali metodiche.
  • A.A. 2004/2005 Tema 1: Descrivere una o piu' applicazioni di tecniche digitali in Fisica Medica o in Fisica Ambientale
  • A.A. 2004/2005 Tema 2: Discutere una o piu' tecnologie fisiche utilizzate in Fisica Medica o in Fisica Ambientale con particolare riguardo agli aspetti metodologici e strumentali.
  • A.A. 2004/2005 Tema 3: In Fisica Medica e/o in Fisica Ambientale si sfruttano vari fenomeni fisici quali: l'interazione dei raggi X e delle particelle cariche con la materia, la propagazione dei suoni, degli ultrasuoni e dei campi elettromagnetici, la risonanza magnetica, l'emissione di raggi gamma e di positroni da parte di radioisotopi, etc..- Il candidato descriva brevemente le basi fisiche di alcuni di questi fenomeni, e discuta in dettaglio una applicazione specifica in Fisica Medica o in Fisica Ambientale con particolare riferimento alle problematiche sperimentali.
  • A.A. 2005/2006 Tema 1: Interazione della radiazione elettromagnetica con la materia: si descriva brevemente un'applicazione specifica in fisica medica od in fisica ambientale e se ne discutano in dettaglio gli aspetti metodologici e strumentali.
  • A.A. 2005/2006 Tema 2: Si descriva in dettaglio un rivelatore per radiazione elettromagnetica in fisica medica o in fisica ambientale, soffermandosi in particolare sui principi di funzionamento, i limiti sperimentali e le sue applicazioni specifiche.
  • A.A. 2005/2006 Tema 3: Facendo riferimento ad applicazioni specifiche in fisica medica o in fisica ambientale, descrivere alcuni esempi di trattamento ed elaborazione di segnali biomedici o ambientali, e di algoritmi di ricostruzione ed elaborazione di immagini.
  • A.A. 2006/2007 Tema 1: Utilizzo di tecniche di simulazione Monte Carlo in Fisica medica.
  • A.A. 2006/2007 Tema 2: Il candidato illustri alcune applicazioni di imaging in diagnostica ed in radioterapia, soffermandosi sugli aspetti metodologici e strumentali.
  • A.A. 2006/2007 Tema 3: Tecniche avanzate di dosimetria in radioterapia.
  • A.A. 2007/2008 Tema 1: Utilizzo di tecniche di ricostruzione ed elaborazioni di immagini in Fisica medica.
  • A.A. 2007/2008 Tema 2: Il candidato illustri alcune applicazioni di imaging in diagnostica medica, soffermandosi sugli aspetti metodologici e strumentali.
  • A.A. 2007/2008 Tema 3: L'influenza della Fisica Nucleare nello sviluppo delle moderne tecniche di diagnostica medica
  • A.A. 2008/2009 Tema 1: Il candidato illustri le caratteristiche di alcuni rivelatori per l'imaging in diagnostica medica, anche con riferimento ad una applicazione specifica.
  • A.A. 2008/2009 Tema 2: Recenti sviluppi nel campo dei rivelatori a stato solido per radiazioni ionizzanti.
  • A.A. 2008/2009 Tema 3: Il fenomeno della radioattivita' e sue applicazioni in fisica medica.A.A. 2009/2010 Tema 1: Il candidato descriva una metodica di imaging biomedico facendo riferimento ai principi fisici su cui si basa.
  • A.A. 2009/2010 Tema 2: Il candidato descriva il funzionamento di un apparato per applicazioni biomediche evidenziandone le caratteristiche sperimentali.
  • A.A. 2009/2010 Tema 3: Il candidato descriva le problematiche legate ad un sistema di acquisizione e di elaborazioni di immagini utilizzato in applicazioni biomediche.
  • A.A. 2010/2011 Tema 1: Gli acceleratori di particelle ed il loro utilizzo in ambito biomedico.
  • A.A. 2010/2011 Tema 2: Descrivere uno o pił rilevatori di radiazione, i principi di funzionamento e le loro applicazioni in ambito medico.
  • A.A. 2010/2011 Tema 3: Descrivere i principali contributi della fisica in campo biomedico e discutere in dettaglio i principi fisici di una tecnica specifica.
  • A.A. 2011/2012 Tema 1: L’interazione delle particelle cariche con la materia: se ne descrivano i principali processi fisici ed una applicazione specifica nel campo della fisica medica.
  • A.A. 2011/2012 Tema 2: L’interazione  della  radiazione  elettromagnetica  con  la  materia: se ne descrivano i principali processi fisici ed una applicazione specifica nel campo della fisica medica.
  • A.A. 2011/2012 Tema 3: I  decadimenti  radioattivi: se  ne  descrivano  i principali  processi  fisici  ed una applicazione specifica nel campo della fisica medica.
  • A.A. 2012/2013 Tema 1: Il Candidato illustri con alcuni esempi l'impatto che la Fisica ha avuto sullo sviluppo della strumentazione in Medicina.
  • A.A. 2012/2013 Tema 2: L'interazione delle particelle cariche con la materia: se ne descriva un'applicazione specifica in Fisica Medica evidenziandone sia gli aspetti fisici che quelli strumentali.
  • A.A. 2012/2013 Tema 3: L'interazione della radiazione elettromagnetica con la materia: se ne descriva un'applicazione specifica in Fisica Medica evidenziandone  sia gli aspetti fisici che quelli strumentali.